Passeggiata all’Eremo dei Frati Bianchi di Cupramontana

Passeggiata all’Eremo dei Frati Bianchi di Cupramontana

L’escursione di oggi è molto semplice e divertente che ci poterà fino all’Eremo dei Frati Bianchi, a Cupramontana (AN).

Il percorso

Non è semplice trovare l’imboccatura del sentiero, che si trova in via Eremiti (se impostate il numero 1 il navigatore dovrebbe portarvi al posto giusto) a Cupramontana, bisogna essere molto attenti ai cartelli che indicano il Bosco e l’Eremo dei Frati Bianchi. Ma arrivati a una sbarra dove c’è posto per parcheggiare alcune auto, possiamo superarla e procedere a piedi.

Da qui il percorso lungo poco più di 2km tra andata e ritorno segue un piccolo sentiero bianco che costeggia il torrente (Fosso del Corvo) in un ambiente boschivo rilassante e di facile percorrenza (nonostante l’andata sia tutta in salita) anche per i nostri piccoli esploratori.

L’eremo

Arrivati all’Eremo, è tutto da esplorare: grotte, scalinate, anfratti, fontane: ce n’è per tutti i gusti. Sicuramente i più piccoli saranno da tenere sotto controllo perché alcune parti dell’Eremo non sono state ristrutturate, ma nel complesso è un’esperienza assolutamente unica.

La struttura è privata e le prime grotte furono scavate nell’arenaria (da qui anche detto “Eremo delle Grotte”) intorno alla fine del 1200, anche se la tradizione assegna la fondazione a S. Romualdno nel XI secolo e abitato dai monaci fino agli anni 30 del ventesimo secolo.

Sicuramente una facile escursione in un luogo dal sapore antico.

Questo articolo ha un commento

  1. Mariangela

    Fatto la scorsa settimana di domenica.
    Sebbene abbiamo trovato una giornata soleggiata all’interno del bosco abbiamo trovato molto fango,ma il tutto gestibile con due bimbi di 9 e 3 anni.
    Ci e’piaciuto molto,sopratutto l’area antistante l’Eremo dove abbiamo fatto un pic nic!

Lascia un commento